sabato 31 marzo 2012

Crostatine anarchiche con curd ai frutti di bosco



 
E poi è bello passare una serata con una cugina pazza e simpaticissima, ballare, mangiare schifezze, staccare la linguetta delle lattine al ritmo dell'alfabeto per trovare l'iniziale del ragazzo che ti pensa, camminare a piedi scalzi per scappare a tacchi assassini, scattare foto sceme, andare in bagno sempre e rigorosamente in coppia e fare un pigiama party parlando di ragazzi che ci piacciono, di quelli che invece sono viscidissimi e dei nostri sogni, fino alle cinque e mezza del mattino, come due sceme =)
Per quanto riguarda il titolo del post, vi dico già che è lo stesso curd che sto mangiando a cucchiaiate ora, perchè me n'è avanzato e lo sapete che io odio gli sprechi, ergo mi sacrifico! =P
Vabbè, a parte le mie battute meravigliose (non oserete contraddirmi in merito..) io questo curd ve lo consiglio davvero tanto tanto, con quella sua vellutata cremosità, quel suo retrogusto acidulo e capriccioso che solo i frutti di bosco sanno dare e la rassicurante sicurezza che quei semini birichini verranno di certo a rompervi le scatole quando pensavate di averla fatta franca =)
In più è viola, che col rosa sta benissimo, non voglio nient'altro dalla vita =)
Se vi consiglio senza riserve il curd, devo farvi qualche precisazione per la base. L'ho chiamata "anarchica" perchè quella simil-frolla che vedete contiene della ricotta nell'impasto, al posto del burro. Ecco allora che chiamarla "frolla" risulta improprio perchè è decisamente un composto più morbido e chiaro e, benchè io continui a preferire la frolla classica, burrosa e croccante, questa è una versione interessante se si cercano le caratteristiche sopracitate.
Insomma, se volete sperimentare, la ricetta è qui ;)

Ricetta del curd ai frutti di bosco ( dal blog "Cavoletto di Bruxelles")
125 gr di zucchero
125 gr burro
mezzo limone
300 gr di lamponi (io ho messo frutti di bosco misti)
2 uova
2 tuorli
1 cucchiaio raso di farina (mia aggiunta personale perchè lo amo più denso)

Fondete lo zucchero con il burro e il succo del limone. Togliete dal fuoco e aggiungete i frutti di bosco. Dopo di che mettete il tutto in un frullatore e frullate bene. Io ho lasciato i semini, se voi non ne volete sapere, setacciate i frutti di bosco prima di aggiungerli al composto. Rimettete il tutto sul fuoco e aggiungete le uova, i tuorli e la farina e mescolate con una frusta vigorosamente, fino a quando il composto non si sarà addensato.

Ricetta della simil-frolla ( tratto dal blog "A Little Place to Rest")
300 gr di farina
150 gr di ricotta di mucca
150 gr di zucchero semolato
3 tuorli
1/2 bustina di lievito in polvere
1 pizzico di sale
la scorza grattugiata di 1 limone

Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e fate riposare in frigo per 30 minuti.


Scusate l'invasione di fotoma ma mi piacciono tanto =) Serena le taccerà di essere troppo girlish ed io riderò di nuovo =P

Con questa ricetta partecipo al Contest "La cuoca dentro"





e ovviamente di nuovo a quello di "Nuvole di farina".. crepi l'avarizia! =P



11 commenti:

  1. sono arrivato da te incuriosito dal tuo nome :)
    bel blog e ottime queste crostatine!
    a presto!

    RispondiElimina
  2. Grazie per queste anarchiche crostatine, la frolla alla ricotta mi incuriosisce molto. Un abbraccio

    p.s. sono come te, anche io sto mangiando cucchiaiate di una crema che mi è avanzata, qualcuno deve pur sacrificarsi ;)

    RispondiElimina
  3. arrivata per caso...mi sono unita ai tuoi lettori con piacere..
    deliziose queste tue crostatine!!
    se ti va passa a trovarmi!!
    a presto

    RispondiElimina
  4. Una vera delizia queste crostatine con la frolla alla ricotta...complimenti! Grazie per la ricetta, la inserisco subito...baci!

    RispondiElimina
  5. Carinissime e golose, grazie per la tua partecipazione!
    A presto!

    RispondiElimina
  6. Ciao, a prescindere dalle tue crostatine golose, anche se anarchiche, che mi papperei a raffica...tutto il tuo ricco e colorato blog mi piace molto!!!
    Ti seguo e se ti fa piacere passa a trovarmi.
    A presto.

    RispondiElimina
  7. @Gio: ti ho risposto nel tuo blog, aspetto la ricetta del casatiello ;)
    @Stefania: ahahah, che spirito di sacrificio che abbiamo!
    @Enza: Grazie davvero! Anche io sono passata da te!
    @Donatella: Sono contenta ti siano piaciute =)
    @Assunta:Grazie a te!
    @Laura: Appena passata! L'idea delle zampette mi ha fatto ridere! Che bello conoscere così tante altre realtà grazie al blog! A presto!

    RispondiElimina
  8. ti son venute uno spettacolo

    RispondiElimina
  9. Sono una vera delizia! Brava

    RispondiElimina
  10. Fai bene a postare più foto quando ti piacciono.
    W le crostatine anarchiche! :o)

    RispondiElimina
  11. Non potevo non commentare... :) grazie per quella serata...grazie per tutte le sere insieme..i giorni insieme..grazie per esserci sempre!!!
    ti voglio tanto bene!!! :)

    P.S. aspetto di assaggiarle tutte queste delizie!!!e soprattutto le crepes alla nutella che non dimenticherò mai!!!!! :D bacio!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...